Windcloud server - centro dati a CO2 positiva con fattoria di alghe

Secondo il ZDF tanto CO2 quanto tutto il traffico aereo. Secondo uno studio del Borderstep Institute for Innovation and Sustainability, le emissioni potrebbero raddoppiare nei prossimi dieci anni. Le aziende sono quindi sempre più alla ricerca di modi più rispettosi del clima per gestire i loro data center.

Un esempio è Windcloud, un'azienda che gestisce un centro dati a CO2 positiva nella comunità della Frisia settentrionale di Enge-Sande. Secondo FAZ il Server e il raffreddamento del centro dati sono alimentati al 98% dall'elettricità generata nei parchi eolici offshore nel Mare del Nord. Il resto dell'elettricità è rappresentato dal gas e dal solare.

La nuvola di vento rimuove il CO2 dall'atmosfera

Il centro dati è CO2-positivo grazie alle serre installate un piano sopra i server, dove vengono coltivate le microalghe. In inverno, i necessari 34 gradi Celsius sono raggiunti attraverso il calore residuo dei server; in estate, il flusso d'aria del sistema di raffreddamento assicura che le temperature non siano troppo alte quando sono esposte alla luce solare diretta.

Le alghe vengono raccolte una o due volte alla settimana dalla società Novagreen, che le elabora e le vende all'industria alimentare come ingrediente per integratori alimentari.

Alternativa al teleriscaldamento

Altri centri dati spesso vendono il loro calore residuo come energia di riscaldamento. Tuttavia, questo è possibile solo nelle regioni in cui c'è una rete di teleriscaldamento sviluppata. Inoltre, è possibile un complesso raffreddamento ad acqua dei componenti del server, che viene usato quasi solo in centri dati molto grandi. In molti centri dati, la preziosa energia di riscaldamento si "spegne" quindi inutilizzata nell'ambiente.

Un altro vantaggio del concetto di Windcloud è che l'energia può essere utilizzata tutto l'anno, mentre ci sono solo pochi mesi di utilizzo all'anno quando il calore residuo viene immesso nella rete di teleriscaldamento. Gli svantaggi che aumentano la spesa del progetto di fattoria delle alghe di Windcloud sono la necessità di ulteriori fonti di luce UV in inverno e la manutenzione aggiuntiva e i requisiti di spazio delle serre.

Studio di fattibilità con 30 armadi server

Secondo Windcloud, il centro dati relativamente piccolo di Enge-Sande con solo 30 armadi server serve principalmente come studio di fattibilità per il concetto. Insieme a Dell EMC, l'idea è ora da scalare su scala industriale.

A questo scopo, un altro centro dati è previsto a Bramstedtlund nella Frisia settentrionale con un consumo di energia di 1 megawatt. Se usato continuamente, il centro dati richiederebbe quindi 8760 megawattora all'anno.

Si prega di dividere il contributo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Ultimi messaggi

Video consigliati dal nostro canale Youtube