Hai hackerato WordPress? In questo modo è possibile recuperarlo in modo sicuro.

Avete mai dimenticato il vostro WordPress aggiornato?Con la maggior parte dei web host c'è la possibilità di aggiornare WordPress automaticamente. Tuttavia, questo di solito si applica solo a WordPress stesso e a molti plugin che sono stati installati tramite WordPress stesso.Se avete comprato un pacchetto di design già pronto, questo di solito non viene aggiornato premendo un pulsante, ma deve essere scaricato dal produttore e reinstallato. Alcuni temi premium offrono anche la possibilità di aggiornare i file del tema tramite un plugin proprio. Qui devi salvare i tuoi dati di accesso in WordPress, che non è sempre sicuro.Ad un certo punto, si conoscono sempre delle lacune di sicurezza che vengono poi sfruttate molto rapidamente.Se ti è successo, puoi provare a liberare WordPress dai file infetti, ma è praticamente impossibile eliminare tutte le infezioni.Ha più senso ed è più veloce reinstallare i file di WordPress. Nella maggior parte dei casi, il WordPress Banca dati non saranno colpiti da un tale attacco. Quindi potete sicuramente continuare a usarli.Procedere come segue:Create un backup di tutti i dati e del vostro database. Copia il file wp-config.php o prendi nota lì del MySQL La password e le impostazioni del database. Questi devono poi essere inseriti nel file wp-config.php "fresco". Se usi il W3 Cache Plugin dovresti anche salvare il file .htaccess ed esportare le impostazioni se necessario.Prendete nota di tutti i nomi di directory che trovate sotto /wp-content/plugins/ e /wp-content/themes. Dai un'occhiata a "Design" per vedere quale tema stai usando attualmente.Cancellare completamente i file di WordPress. Si prega di lasciare il databaseCrea un nuovo dominio o sottodominio nel tuo account di hosting che punti a una directory separata. Per esempio, potete specificare wordpress.yourcompany.com e metterlo in una directory separata.Poi create un nuovo database con lo stesso nome utente e la stessa password. Basta scegliere un nome di database diverso e lo stesso prefisso del database, se necessario.Poi installate wordpress preferibilmente nella stessa versione che avete attualmente installato. In alternativa, basta scegliere l'ultimo.Accedi alla nuova installazione di WordPress e la prima cosa da installare è il tuo tema, che è quello che stavi usando attualmente. Se è a pagamento, basta scaricare l'ultima versione del tema direttamente dal produttore. Di solito è un file .zip che si carica. In seguito, tutti i plugin contenuti nel tema saranno installati nella versione corrente.Poi confronta l'elenco dei plugin installati con l'elenco di /wp-content/plugins/ della tua vecchia installazione.Poi reinstalla qualsiasi plugin mancante tramite il tuo nuovo WordPress. Se usi dei plugin a pagamento, scaricali dal produttore e poi reinstalla questi file .zip.Ora avete quasi finito.Se preferisci il metodo 1 puoi semplicemente copiare l'intero contenuto della tua nuova installazione di WordPress nella vecchia directory e modificare il file wp-config.php e inserire lì i dati del vecchio database. Se hai controllato i file multimediali con uno scanner di virus, copiali di nuovo nella directory wp-content/uploads.Se necessario, copiate di nuovo il file .htaccess e potrete utilizzare nuovamente la vostra vecchia installazione di WordPress.  
Si prega di dividere il contributo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Ultimi messaggi

Video consigliati dal nostro canale Youtube